La beata domenicana Maria Bagnesi

nel Carmelo fiorentino di

 

S. Maria Maddalena de’ Pazzi

 

«Venerabilis Maria Bagnesia, qua de agere instituimus, odore tam eximiae sanctitatis allecta, in monasterio in Cestelli loco posito, in suburbio S. Frigidiani, tumulari elegerit impetraveritque»[1]. La concentrazione di problemi che queste poche righe estratte dagli Acta Sanctorum racchiudono, a partire dal nome della laica fiorentina[2], era parzialmente evidente agli estensori della voce Maria Bagnesia; è difficile invece pensare che essi fossero consapevoli della sua partecipazione ai circoli savonaroliani, sostenitori della necessità di una seria «renovatione della Chiesa» ben prima del Concilio di Trento.

 



 

 

La beata domenicana Maria Bagnesi

nel Carmelo fiorentino

di S. Maria Maddalena de’ Pazzi

 

in "Mysterion" 

2/13 (2020) 271-291

 

1. Manoscritti ed edizioni della Vita

 

2. La biografia

2.1. Domenicana laica

2.2. La madre spirituale

 

3. Gli elementi sfumati e censurati nella biografia 

3.1. Il legame con il Savonarola

3.2 La devozione delle carmelitane al Savonarola

 

4. I temi spirituali del vissuto

4.1. Il primato di Dio nell’ascolto della Parola 

4.2. La crisi della Chiesa e l’impegno personale della risposta al Signore

 

Conclusioni

Nuova Antologia delle parole di S. M. Maddalena de' Pazzi
Nuova Antologia delle parole di S. M. Maddalena de' Pazzi


Canti

Per la prima volta edizione critica ed edizione in italiano moderno

del testo di S. Maria

Maddalena de’ Pazzi

 

Quaranta Giorni

 

Prefazione di Mons. A. Bellandi, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Le parole di 

Papa Francesco

 

Omelie

Le Madri di

S. Maria degli Angeli


Venerable

Rosemary Serio

(English)

9 Maggio Commemorazione

 

       

Video della

Terra Santa